Sharing Zone

Sharing Zone

Area di scambio permanente

Sharing economy, economia della condivisione, economia collaborativa, espressioni usate sostitutivamente, ormai da qualche anno, per indicare forme nuove e alternative di economia basate sullo scambio beni e servizi tra utenti senza particolari intermediazioni.

Il principale paradigma che l’ha resa nota è stato: “dal possesso all’accesso” ad indicare come la prospettiva fosse cambiata – spesso non e necessario possedere qualcosa, l’importante è poterla utilizzare, spostando così l’attenzione sul valore d’utilità dell’oggetto o del servizio in questione. Le infinite forme che questa economia ha raggiunto cui permettono di spaziare veramente a 360˚; ogni esigenza ha una sua soluzione alternativa. A molti questo approccio potrà ancora apparire come una novità ma nei paesi più evoluti questo fenomeno è già consolidato e non suscita più alcuna sorpresa tanto che oggi, invece, ci si sta interrogando sulla deriva intrapresa, almeno da una parte della sharing economy, grazie alla diffusione di modelli come Airbnb o Uber. Buona parte di quella che era nata come sharing economy sta confondendo i suoi confini con quelli della gig economy (economia dei lavoretti), che rappresenta un modello di business dove domanda e offerta si incontrano online ma dove si perde la condizione di parità tra gli interlocutori e dove spesso la condizione di lavoro di chi ci opera è assolutamente precaria.

Al di là di queste distinzioni, noi vogliamo intendere l’economia della condivisione un’opportunità per tutti, tale da mettere al centro le esigenze dei singoli individui i quali sono in una situazione di sostanziale parità. Dove appunto la collaborazione, l’eguaglianza, la condivisione di intenti ed esigenze dei suoi attori, possa trovare parziali o totali soluzioni attraverso l’uso di una piattaforma tecnologica di interscambio comune.

Oltre alle attività informative che permettano una divulgazione dei vantaggi e delle opportunità legate alla sharing economy cercheremo di creare attività che abbiano al centro l’attivazione di veri e propri servizi che su quest’onda possano essere utili alla comunità. Dovremo certamente sperimentare perché ogni territorio è diverso, le culture, le esigenze, la diffusione di internet possono costituire i fattori premianti od ostacolanti di una qualsiasi di queste attività.

Argomenti

• Baratto / scambio

• Banche del tempo

• Forme innovative e sperimentali di Sharing economy

Calendario eventi
<< Ott 2019 >>
LMMGVSD
30 1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31 1 2 3
Risorse

La sharing economy in Italia
le piattaforme attive nel nostro paese

Sul web
www.sharingitalia.it
www.collaboriamo.org

Nella nostra multiteca
LIBRI

Risorse e Approfondimenti

Sul web

La sharing economy in Italia
le piattaforme attive nel nostro paese

Sharing Italia
Sito ufficiale dell’Associazione Italiana Sharing Economy

Collaboriamo
Contenuti e servizi per una economia collaborativa

Nella nostra MultiTeca

LIBRI – “Sharing economy”

FILM e DOCUMENTARI – “Sharing economy”

VIDEO – “Sharing economy”

DOCUMENTI DIGITALI – “Sharing economy”

%

%

%

Le attività del progetto

No votes yet.
Please wait...
Redazione AttivaMente

Author: Redazione

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pin It on Pinterest