Miscela umana: agitare prima dell’uso!

Miscela umana: agitare prima dell'uso!

Verso un futuro di integrazione o di disintegrazione.

Siamo un miscuglio di razze (etnie!) e di individui così come l’evoluzione e il movimento dei popoli ha determinato nel corso dei millenni. Siamo un miscuglio perché ci siamo sempre mossi occupando le aree più favorevoli e miscelandoci gli uni con gli altri alla ricerca di un maggior benessere per noi e le nostre famiglie. Come per ogni miscuglio se smettiamo di mescolare, gli elementi si separano e l’insieme perde le qualità acquisite.

Abbiamo smesso di mescolarci molte volte durante i periodi che abbiamo attraversato ma mai totalmente, salvo in casi limite che potremmo definire di “disintegrazione”, nel senso distruttivo del termine. La discriminazione razziale del nazi-fascismo di soli 80’anni fa e l’eccidio del Ruanda degli anni ’90 sono solo due tra gli esempi più rilevanti nei quali la presunta impossibilità di integrazione ha portato a veri e propri genocidi.
Col crescere delle conoscenze dell’uomo e con la migliorata capacità di leggere il passato ci si potrebbe immaginare che queste pulsioni distruttive o anche solo separative si siano estinte? Nient’affatto! Proprio oggi assistiamo a moti striscianti, ma neanche tanto, che promuovono la separazione, la suddivisione e la ghettizzazione di intere masse di persone in virtù di una serie di motivi; molti dei quali anche comprensibili. Di fatto, così facendo, si relegano interi popoli alla povertà se non addirittura alla morte.
Per quanto ci riguarda, come occidentali, ci siamo resi conto tardi che questi uomini, dai quali vorremmo vivere in santa pace separati, non sono solo potenziali consumatori, o abitanti di paesi pieni di risorse naturali da sfruttare, o di paesi pattumiera, ma sono anche portatori di diritti in quanto esseri umani che chiedono con ogni mezzo a loro disposizione una cosa sola: il diritto di vivere con dignità.

Se osserviamo il fenomeno con maggiore attenzione ci renderemo conto di come i processi di integrazione e inclusione non riguardino solo fenomeni globali ma anche gruppi più piccoli come gli abitanti di un singolo stato. Anche in questi casi persistono spesso problemi tra gli abitanti delle aree più ricche verso gli abitanti di quelle più povere; la condizione di disabilità fisica o mentale di molte persone presenta spesso i limiti di una reale integrazione nella società; il differente orientamento sessuale delle persone non è un problema da meno; e così via. Gli steccati volti a suddividerci qualche volta si sono abbassati, altre volte si sono solo mimetizzati.

Con le attività che andremo ad organizzare vogliamo attivare un percorso permanente di riflessione su questi temi non certo con l’ambizione di poterli risolvere da soli; sono troppo grandi per noi! Qualcosa la possiamo comunque fare; possiamo soprattuto giungere ad un maggior stato di consapevolezza e coscienza su uno dei temi importanti, quello dell’integrazione ed inclusione, che contribuisce a definire il senso stesso del nostro essere, “umani”.

Cosa facciamo

Le attività che andremo ad organizzare saranno soprattutto cineforum e spazi di discussione ma saremo sempre alla ricerca e pronti ad accogliere eventuali proposte per attività pratiche che possano permettere un confronto diretto con gli argomenti trattati.

IN PROGRAMMAZIONE
Stato dell’attività

IN ELABORAZIONE: Stiamo procedendo con l’organizzazione.

IN PROGRAMMAZIONE: L’attività è definita ma non ancora le date degli eventi da attivare.

IN CORSO: Gli eventi sono già in corso o di prossima esecuzione.

IN ATTESA: Stato di inattività temporanea: sono possibili integrazioni di nuovi eventi o repliche dei precedenti.

CONCLUSA: Gli eventi sono stati eseguiti e non si prevedono ulteriori estensioni dell’attività.

PROGETTO DI RIFERIMENTO

Diversamente mondo

    Ancora nessun evento
    Ancora nessun evento

referente dell’attività

AttivaMente

No votes yet.
Please wait...
Redazione AttivaMente

Author: Redazione

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pin It on Pinterest