Energia ad alto gradimento

Il primo ciclo di “Energia che cura” è appena terminato e, senza paura di sembrare esagerati, possiamo già dirlo: è stato un successo! Piccolo nei numeri assoluti, perché siamo piccoli, ma comunque grande nelle proporzioni.
Un argomento che credevamo così di nicchia, limitato al mondo degli “alternativi” tout court, eppure, rivelatosi tanto in grado di incontrare un bisogno e l’interesse di una fascia molto più ampia di persone.

Fino ad ora non avevamo previsto per il futuro repliche od approfondimenti ma credo proprio che l’argomento ritornerà al centro della programmazione, per la stagione autunnale o al massimo per quella invernale . . .  vedremo, anche in relazione alle disponibilità di Nicola Gammarrota che, lo ricordiamo è l’autore del ciclo “Energia che Cura” ed è anche il referente curatore della attività che scherzosamente abbiamo chiamato “Tutti QUANTI, bene, alternATTIVAMENTE“. Vi invitiamo a darci un’occhiata così come al progetto operativo “Equilibria” che ne costituisce il suo contenitore.

La formula scelta è divulgativa, seria ma non seriosa, a volte quasi auto-ironica, (chi conosce Nicola G. non si è affatto meravigliato di questo) un po’ conferenza e un po’ spettacolo, con momenti di pausa (a volte dici, a volte salati), utili a staccare l’attenzione da argomenti sicuramente inconsueti per molti ma addirittura spiazzanti, per alcuni. Tutto ciò ha fatto sì che i partecipanti curiosi del primo evento abbiano poi fatto di tutto per essere presenti a quelli seguenti e allora, gli apprezzamenti sono arrivati giustamente numerosi. E che dire di ieri 21 aprile, ultima giornata? Tre ore sfiorate per poco durante le quali le persone sono rimaste attente ed anche divertite per le esilaranti divagazioni che scaturivano a volte da Nicola G. ed a volte dal pubblico stesso. Tutto è servito per rendere la serata interessante e piacevole nel contempo. Che dire ancora?…. Grazie Nicola!

Il cambiamento è cosa lunga e difficile, se però è anche piacevole, sarà poi anche più facile!

Vuoi vedere tutte le immagini dell’ultima serata di “Energia che cura”?
Esegui il login e poi vai alla photo-gallery, altrimenti prima Registrati.

La magia di “A Whiter Shade Of Pale” dei Procol Harum ha fatto da sfondo alla sintesi dei concetti proposti nei vari incontri. Qui un piccolo pezzo…

Rating: 5.0/5. From 2 votes.
Please wait...
Redazione AttivaMente

Author: Redazione

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti alle FocusNews!

Ogni mese faremo il punto su un argomento creando uno "speciale news" apposta per te.

Ti sei appena iscritto alla newsletter di AttivaMente!

Pin It on Pinterest

Share This